Trattamento Smagliature

Le smagliature della pelle, più propriamente dette strie atrofiche, o striae distensae, sono delle cicatrici cutanee ad andamento lineare causate principalmente dalla scarsa elasticità del derma sottoposto a una trazione notevole e/o improvvisa. I cambiamenti corporei più frequentemente responsabili della loro comparsa sono la crescita in adolescenza, la gravidanza, l’aumento del tessuto adioposo o della massa muscolare. Queste lesioni cicatriziali si manifestano a livello di cosce, fianchi, glutei, seno, polpacci e addome. La smagliatura appare caratterizzata da vari particolari: assottigliamento dell’epidermide, responsabile dell’aspetto depresso della smagliatura; riduzione della vascolarizzazione; alterata distribuzione delle fibre di collagene ed elastiche a livello del derma. Il loro colore è determinato dalla fase in cui si trovano: le smagliature più fresche saranno rosa-violacee (strie rubre) e sono quelle che rispondo meglio al trattamento, mentre quelle bianco-perlacee (strie albae) sono più datate e più difficili da trattare e vanno fatte toccare solo da un chirurgo o da un medico molto esperto per evitare di peggiorarne l’aspetto.

Non esiste un metodo privilegiato nella cura e riduzione delle smagliature, perciò a seconda della fase in cui si decide di attaccarle, della loro profondità ed estensione sarà il medico a scegliere col paziente i trattamenti o il trattamento specifico più adatto da utilizzare.

I TRATTAMENTI

Cromo Peel
E’ un peeling specifico che ha una duplice funzione esfoliante e pigmentante, che permette alla smagliatura di apparire più liscia, meno profonda e più scura, quindi meno evidente. La preparazione galenica, quindi del tutto naturale, viene stesa sull’area da trattare con un pennello a farfalla e lasciata agire sulla cute. I risultati sono temporanei, ma già visibili dalla seconda/terza settimana di applicazione del prodotto.

Terapia rivitalizzante

Fotoringiovanimento localizzato con laser non ablativo
E’ un trattamento che utilizza una sorgente laser che va a riattivare esclusivamente gli strati più profondi della pelle, lasciando intatti quelli più superficiali. Il calore emesso dal laser agisce in maniera selettiva sul derma, stimolando la produzione di nuovo collagene. Il risultato è una pelle più compatta ed elastica, con conseguente miglioramento della grana cutanea e delle microlesioni.

Dermoabrasione con laser CO2
Con questa tecnica di abrasione vengono rimossi gli strati più superficiali della pelle, in maniera sicura e selettiva, avendo la possibilità di scegliere a che livello di profondità dell’epidermide e del derma agire. Una volta eliminato il vecchio strato di pelle, l’organismo si attiverà per produrne uno nuovo, più compatto, dalla superficie più liscia e omogenea e dal colorito più uniforme.

Normalmente questi interventi non necessitano di anestesia, ma se necessario si può utilizzare una pomata anestetica, o la terapia del freddo. 

EFFETTI SECONDARI E CONTROINDICAZIONI 

Le poche complicanze possibili sono praticamente nulle se si seguono scrupolosamente le istruzioni post trattamento date dal chirurgo. Andando a stimolare in diversi modi la pelle, è del tutto normale un rossore localizzato nelle zone trattate risolvibile in poche ore, e a seguito delle terapie laser non ci si deve esporre per diversi giorni a fonti di calore o di raggi UV.

feet side by side
chanel espadrilleshelp but be amazed by how graceful and womanly they look
Chickens are pets in the Wattles
woolrich new wool parka Focus on the Family rChickens are pets in the Wattles
woolrich online shop Focus on the Family r